I CANTORI DEL MONDO CONTADINO

Nel 2020 l' Ecomuseo ha scelto di valorizzare due grandi cantori del mondo contadino: Tonino Guerra e Otto D' Angelo.

In occasione dei cento anni dalla nascita del poeta, il museo esporrà i ventisei libri d’arte realizzati con Federico Santini stampatore d’arte che con Guerra ha lavorato dal 2000 al 2012 anno della sua morte.

Federico Fellini e Tonino Guerra sono nati nel 1920 ed oggi avrebbero compiuto cento anni.

Abbiamo scelto di festeggiare il compleanno di Tonino con una mostra e degli incontri ( dedicati alla poesia, al cinema ed alla gastronomia) coordinati da Federico Santini che con Guerra ha prodotto 26 edizioni d’arte che saranno esposte al Museo della vita contadina “Cjase Cocèl” di Fagagna (Ud).

Tonino Guerra poeta e sceneggiatore del grande cinema italiano ha sempre scarabocchiato, come lui diceva, ed in modo particolare quando lascia Roma per vivere nella “casa dei mandorli” a Pennabilli. Qui nel 2000, incontra Federico Santini con il quale inizia a fare delle piccole incisioni che accompagnate da poesie o brevi racconti andranno a formare preziosi libri d’arte.

Il programma della mostra prevede anche alcuni incontri che possono dare delle indicazioni per meglio capire la statura culturale di Guerra.

Otto D'Angelo

Otto D’ Angelo, nasce nella frazione di Silvella di San Vito di Fagagna. La civiltà contadina, le tanto celebrate radici, vivono nelle foto ingiallite, nei ricordi di famiglia, nelle ruote dei carri, negli episodi che la gente adulta e matura racconta. Ma non solo il lavoro, anche l’allegria di un carnevale, la festa di una sagra, le nozze dei grandi e i giochi dei piccoli, il bagno estivo nel fiume dall’acqua viva appartengono all’età contadina. Otto D’Angelo con i suoi quadri vuole capire, descrivere, raccontare, documentare il Friuli. Rinascono dal passato borghi e piazze con porte, torri, chiese e aie coloniche. Nei suoi quadri, rivive il passato contadino, l’atmosfera e momenti dimenticati dalle generazioni attuali di tutti gli aspetti infiniti del mondo agreste così come sopravvissuto fino anni ’60 del secolo scorso.  La mostra “Otto ritorna a Fagagna – Omaggio all’ artista Otto D’ Angelo” è stata inaugurata presso la Sala Esposizioni del Municipio di Fagagna sabato 1 febbraio e vede la collaborazione del Comune di Fagagna e del Comune di Rive D’Arcano.